Artigianato italiano, perchè è così apprezzato

Nonostante il drastico calo rispetto alla prima metà del 900′ l’artigianato italiano continua a rimanere competitivo se lo si considera sotto un’ ottica mondiale. A quanto pare infatti il Made in Italy è sinonimo di qualità in tutto il globo, basti pensare all’industria automobilistica, a quella della moda ma anche alla gastronomia (che ci invidiano in molti) e a tantissimi altri aspetti.

Nel nostro paese ed in particolar modo nelle grandi città, le botteghe di piccoli artigiani stanno scomparendo ma per fortuna non del tutto. Il 30% delle aziende nazionali infatti rientrano nella categoria dell’artigianato, in particolare le microimprese, e combattono per mantenere vive tradizioni, tecniche e metodi produttivi ormai quasi dimenticati.

Grazie anche alla complicità della notevole domanda estera di prodotti tipici italiani, questo settore economico riesce tutt’ora a rimanere a galla. In particolare l’artigianato artistico porta nelle casse dello Stato diversi introiti poichè molto ricercato. Il vetro di Murano, i marmi di Carrara, gli agrumi di Sicilia sono solo alcuni esempi di quanto i prodotti del Bel Paese riescano a farsi amare in giro per il mondo.

L’artigianato italiano è frutto di anni e anni di tradizione, impegno e devozione verso il proprio lavoro di donne e uomini capaci e volenterosi. Abbiamo esportato all’estero moltissime di queste tradizioni imparando a farle conoscere ed amare anche a chi non le conosceva. Il segreto del successo del Made in Italy è quindi da imputarsi principalmente all’abilità dei nostri artigiani che non smettono mai di stupire con le loro brillanti creazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *